Massaggio balinese

Dall’unione del massaggio ayurvedico indiano e la digitopressione cinese, il massaggio balinese non è solo un trattamento molto profondo e decontratturante per il fisico ma è anche un rito secolare unico nel suo genere.

Da secoli praticato anche dai medici locali in quanto ritenuto curativo e fonte di benessere e prevenzione di malattie.

Nella tradizione di Bali fondamentale sono 4 elementi che, secondo la tradizione avvicinano al nostro “io” più spirituale:

-l’acqua. Considerata sacra e si ritene che pulisca da tutte le impurità spirituali e protegga dalle influenze negative;
-i fiori. Ritenuti simbolo divino ed importante elemento di bellezza della natura, sinceri e puri e proprio per questo motivo ne vengono usati a profusione durante le cerimonie;
-la musica.Estremamente complessa e accompagna i rituali religiosi ma anche i massaggi. Si ritiene che la musica balinese apra il cuore e allevi dalle fatiche;
-il fuoco. Rappresentato dall’uso di incensi ha un’importanza fondamentale per la vita di Bali. Bruciare l’incenso significa far ascendere al cielo le proprie preghiere e cancellare le energie negative.
Acqua, fiori, fuoco e musica sono tutti elementi usati durante l’esecuzione di un trattamento balinese in quanto parti integranti del rito.

Il massaggio balinese, molto conosciuto e praticato non solo nel sud est asiatico è riconosciuto come uno dei più importanti trattamenti olistici e a bali in particolar modo viene praticato anche tra i propri familiari viste le caratteristiche rilassanti e decontratturanti.